| Change language
Emulsion Power

Progetto A.Forini in Tamoil – ITALY

dicembre 11, 2014adminNews0

Durante l’assemblea di Assopetroli Lombardia è stata presentata ufficialmente l’imminente apertura del nuovo impianto di produzione STABLE EMULSION EMULSION POWER per conto A.Forini presso il deposito Tamoil di Trecate ( No).

 

Qui scaricabile il PDF dell’articolo pubblicato sulla Staffetta Petrolifera riguardante la conferenza : articolo su staffetta petrolifera di EMP 10.12.14

Al posto del gasolio, i vantaggi di una nuova emulsione stabile

Messa a punto da Emulsion Power, gruppo A. Forini e Tamoil Italia

Durante l’assemblea annuale del 3 dicembre (v. Staffetta 04/12) il presidente di Assopetroli Assoenergia Lombardia ha presentato una nuova iniziativa, in pratica una nuova emulsione stabile da impiegare al posto del gasolio, che potrebbe dare un importante contributo per la riduzione delle emissioni nocive dell’ambiente prodotte dalla mobilità e dal riscaldamento.

“Un problema” – ha sottolineato Marco Tondino – “che sta molto a cuore alla nostra associazione, da oltre 65 anni a fianco dei cittadini, portando loro servizi, innovazione e soluzioni mirate a ridurre sempre di più la bolletta energetica, assicurando nel contempo il miglior confort e la salvaguardia dell’ambiente. Un’attività e una posizione dei nostri associati fortemente sostenuta anche da Confcommercio, che ha consentito all’associazione di consolidare una stretta collaborazione con Regione Lombardia, Arpa Regionale e le altre amministrazioni locali presenti sul territorio”.

La “Best Practice” del gruppo A. Forini di Perugia (azienda storica del settore con oltre 80 anni di attività), può rappresentare per la Regione Lombardia, per le imprese e per i cittadini, una grande opportunità: ridurre l’inquinamento generato dalle caldaie e dalla mobilità, a costo zero per la Regione e con notevoli vantaggi, anche economici, per il privato e per le pubbliche amministrazioni.

Alberto Forini, A.D. e comproprietario del gruppo, che sulla base di quasi due anni di test, ha rilevato che “la nuova emulsione stabile si può adottare per il riscaldamento e l’autotrazione, senza dover modificare gli impianti e i motori dei veicoli, ottenendo una riduzione delle emissioni fino all’80%. La nuova emulsione è infatti in grado di portare un vecchio motore ‘euro 0, 1, 2 e 3′ a livelli di un motore ‘euro 5/6′, senza dover intervenire sulla meccanica e tantomeno senza adottare particolare retrofit: tali miglioramenti si riscontrano anche per le caldaie funzionanti a gasolio”.

La tecnologia ed il metodo di preparazione del nuovo carburante è un’esclusiva di Emulsion Power di cui Davide Rinaldi, responsabile ricerca e sviluppo e comproprietario della società, ha illustrato come è stato possibile ottenere lo standard di qualità dell’emulsione mai raggiunta finora, per stabilità e per le caratteristiche più performanti.

Condizioni che hanno interessato Tamoil Italia che ha deciso di farsi coinvolgere nel progetto, avviando i lavori per la produzione della Nuova Emulsione Stabile nel deposito fiscale di Trecate (NO), per conto del Gruppo A. Forini, a partire dal gennaio 2014. Presente all’assemblea, il direttore generale di Tamoil Italia, Aldo Lancia, ha sottolineato che: “iniziative così, che hanno valore ambientale, per Tamoil sono assolutamente da perseguire”.

Plausi all’iniziativa sono arrivati dal Segretario Generale di Confcommercio Lombardia, Giovanna Mavellia, e dalla Regione Lombardia, rappresentata alla convention dal presidente della 4a Commissione Attività Produttive e territorio,Angelo Ciocca. Apprezzamenti avvalorati dalla relazione del D.G. dell’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio di Milano, Bruno Villavecchia, e dall’intervento del D.G. di Arpa Regionale, Umberto Benezzoli, che ha auspicato l’adozione delle emulsioni, quale risposta facile e immediata, all’annoso problema della riduzione delle emissioni nocive: una soluzione economicamente vantaggiosa sia per la Regione che per i consumatori.

In pratica si tratta di sostituire l’uso del tradizionale gasolio per autotrazione e per riscaldamento, con la nuova emulsione stabile e consentire a tutti i mezzi omologati euro 1,2 e 3 di poter circolare senza limitazioni anche nelle aree critiche, con apposita procedura e controllo di filiera, in quanto i loro gas di scarico si ridurrebbero al pari di quelli emessi da motori più recente quali i motori Euro 5 ed Euro 6.

I vantaggi che si potranno ottenere con la Nuova Emulsione Stabile sono i seguenti:

  • Drastica riduzione dell’inquinamento a costo zero per la Regione Lombardia sia nel settore trasporti sia nel settore residenziale, da subito e con semplici procedure di controllo;
  • Possibilità di utilizzare veicoli con motorizzazione Euro 0,1,2,3 con emissioni equivalenti agli Euro 5 e 6, ritardando così la rottamazione di veicoli altrimenti non utilizzabili nelle aree critiche;
  • Riduzione dei costi per gli utilizzatori anche per effetto delle agevolazioni fiscali previste per l’emulsione;
  • Vantaggi immediatamente riscontrabili a confronto con altre iniziative già avviate o in itinere;
  • Gli “ambulanti” ad esempio, che hanno veicoli con motorizzazioni molto vecchie, consorziandosi, potranno utilizzare l’emulsione mediante appositi “Emulsion Point” situati in diverse zone della città e delle provincie.
  • Gli impianti di riscaldamento che non possono essere attualmente riconvertiti con nuovo combustibile, ridurranno comunque le emissioni contemporaneamente ai costi della attuale bolletta energetica;

A conclusione del suo intervento, il presidente Tondino ha auspicato che la Regione Lombardia adotti velocemente le misure necessarie per incentivare l’uso delle emulsioni e che come già il Gruppo Forini, Tamoil Italia ed Emulsion Power anche altri operatori intraprendano iniziative simili su tutto il territorio nazionale a favore dell’ambiente e della nostra economia.

Tagged , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Emulsion Power
The mission of EMULSION POWER S.r.l. it's to optimize energetic efficiency in the name of the economy (rationalization) while respecting the environment, in perfect harmony with the existing and future directives .
Seguici